Palazzo Guadagni
Vedi anche:

Althea Rooms: Un appartamento comodo e amichevole vicino a Piazza Santo Spirito e Palazzo Pitti, nel cuore di Oltrarno.

B & B in Florence: Per alloggiare con ogni comfort in una tipica e tranquilla strada del centro; camere in stile tradizionale fiorentino, con bagno privato.

Centro Machiavelli: Centro di lingua e cultura italiana per stranieri. Corsi pratici in laboratori artigiani.

Fili Folli: Fili Folli, Firenze: merceria, biancheria intima e riparazioni per abbigliamento; confezione di tende, tovaglie, rivestimenti per divani

Filippini e Paoletti: Laboratorio artigiano di mosaico bizantino.

La Scartoffia: Cartoleria, servizio fotocopie a colori e fax.

Momo Vintage: Momo Vintage: abbigliamento e accessori vintage da tutto il mondo.

Poli Eugenio & C.: Bottega artigiana di cornici in stile ed imitazione di cornici antiche. Restauro di oggetti d'epoca

Ristorante Ricchi: Specialità pesce fresco.

Ugo Bellini - Cose preziose: Laboratoio orafo artigiano.

Cenacolo di Santo Spirito
Chiesa di San Felice in Piazza
Chiesa di Santo Spirito
Piazza Santo Spirito
Via Maggio

 

Informazioni turistiche
Dove si trova: in Piazza Santo Spirito 10.

Palazzo Guadagni è uno splendido esempio di palazzo rinascimentale fiorentino: รจ l'edificio civile di maggior importanza di Piazza Santo Spirito.

Storia - Di particolare interesse

 Storia


L'origine del palazzo risale al 1502, quando il mercante Ranieri di Baldassarre Dei incaricò il Cronaca (o forse Baccio d'Agnolo) di costruire un palazzo al posto delle case che si trovavano sul terreno di proprietà della sua famiglia dalla metà del XV sec. In origine la facciata del palazzo era ornata dallo stemma dei Dei (oggi trasferito nel cortile interno ed in pessimo stato di conservazione), e soprattutto dai graffiti bianchi su fondo nero al primo e al secondo piano: questi graffiti, opera di Andrea del Sarto, furono pesantemente rimaneggiati durante i restauri del 1870 e sono del tutto andati perduti in un tentativo di restauro nel 1973.


Fai clic sulle foto per ingrandirle.

Nel 1683 il palazzo fu acquistato dal marchese Guadagni e poi, nel 1837, passò in eredità alla famiglia Dufour Berte, conservando però il nome di Palazzo Guadagni.
Al primo piano del palazzo ha avuto sede dal 1912 al 1964 l'Istituto Tedesco di Storia dell'Arte; al pianterreno nel 1914 è stata inaugurata la prima biblioteca comunale di Firenze, intitolata al letterato ed educatore Pietro Thouar (1809-1861). La biblioteca esiste ancora oggi e conta oltre 20.000 volumi.

Inizio della pagina

 Di particolare interesse


Il palazzo è caratterizzato dal bugnato del pianterreno e dalla panca di via che corre intorno alla facciata; di notevole interesse è la lanterna in ferro battuto che orna l'angolo meridionale e cheè molto simile a quella realizzata dal Caparra per la facciata di Palazzo Strozzi.
Palazzo Guadagni ha conservato anche la loggia all'ultimo piano, un tempo presente anche in altri palazzi di Piazza Santo Spirito.

Inizio della pagina

« Scheda precedente | Indice del quartiere di Santo Spirito | Scheda successiva »

Home Page | Aggiungi ai Preferiti | Invia questa pagina
AddThis: Bookmark sociale
Copyright © 1999-2020 Niji.Net
Info su questo sito | Per contattarci