Palazzo Mozzi

 

Informazioni turistiche
Dove si trova: in Piazza dei Mozzi, appena attraversato il Ponte alle Grazie.

Palazzo Mozzi rappresenta un buon esempio di palazzo fiorentino di epoca medievale, che riunisce in sé caratteristiche dell'architettura civile e militare.

Storia - Di particolare interesse

 Storia


Il palazzo fu costruito alla metà del XIII secolo come difesa del Ponte di Rubaconte (che sorgeva dove oggi si trova il Ponte alle Grazie), e a questo deve la sua struttura che ricorda quella di una fortezza.
La famiglia Mozzi, che lo fece edificare riunendo costruzioni già esistenti, era allora una delle più importanti di Firenze e nel palazzo furono ospitati grandi personaggi del tempo fra cui Papa Gregorio X (nel 1273). Il vasto giardino dietro al palazzo (oggi Giardino Bardini) ebbe origine nel XVI secolo, quando la famiglia Mozzi acquistò il terreno per farne un uliveto; dopo l'estinzione della famiglia, a metà del XIX secolo, il complesso passò all'antiquario Stefano Bardini, che trasferì nel palazzo le sue collezioni e i suoi laboratori e trasformò l'uliveto in giardino, decorandolo con statue e reperti provenienti dalle demolizioni nel centro storico. In un secondo tempo furono sistemate nel giardino anche una loggia e una grande scalinata.


Fai clic sulle foto per ingrandirle.

Dopo la morte di Ugo, figlio di Stefano, il palazzo è rimasto per lungo tempo in abbandono ed è stato acquistato dallo Stato per essere destinato a mostre e attività culturali.

Inizio della pagina

 Di particolare interesse


Attualmente il palazzo è chiuso per lavori di restauro. Sulla sua facciata esterna spiccano la torre merlata coperta da un tetto e un grande stemma in pietra serena della famiglia Mozzi.

Inizio della pagina

« Scheda precedente | Indice del quartiere di San Niccolò | Scheda successiva »

Home Page | Aggiungi ai Preferiti | Invia questa pagina
AddThis: Bookmark sociale
Copyright © 1999-2021 Niji.Net
Info su questo sito | Per contattarci